ATTENZIONE!! Questo sito usa i cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Le info sulla tua navigazione sono condivise con queste terze parti. Navigando nel blog accetti l'uso dei cookie. Clicca sul pulsante arancione per accettare


Premi Trivella

Dal 1998 l'Associazione Oncologica Pisana “P. Trivella" (A.O.PI.) istituisce dei premi per i migliori lavori scientifici presentati da giovani ricercatori alla riunione annuale della SIC. I premi sono intitolati al "Prof. Piero Trivella", fondatore dell’Associazione. I requisiti per partecipare all'assegnazione dei premi vengono di volta in volta stabiliti dal Consiglio Direttivo della SIC e riportati nel programma preliminare della riunione.

L’Associazione Oncologica Pisana “P. Trivella”

            L’Associazione, fondata dal Prof. Piero Trivella, svolge nella città di Pisa un ruolo importante, stimolando le Amministrazioni ad una sempre migliore organizzazione delle attività che riguardano il paziente affetto da neoplasia ed assumendo iniziative proprie, soprattutto nel settore del volontariato e della educazione alla salute. L'opera dei volontari dell'A.O.PI. è rivolta all'organizzazione di un'assistenza domiciliare, fisica e psicologica, ai malati oncologici ed ai loro familiari, alla informazione ed educazione sanitaria soprattutto nelle Scuole, a corsi di formazione per volontari e per infermieri. In seguito alla scomparsa del suo fondatore e Presidente avvenuta nel Settembre del 1997, l'Associazione è stata a lui intitolata per ricordarlo ed onorarlo. L’A.O.PI., inoltre, ha voluto istituire premi per giovani ricercatori, in memoria della sua attività di medico e di docente, e premi per infermieri particolarmente meritevoli, a ricordo dei suoi valori umani e della sua instancabile disponibilità verso i pazienti.

Risultati importanti dell’impegno dell’Associazione sono stati la istituzione dell’Unità Operativa di Oncologia Medica e del Dipartimento di Oncologia presso l’Azienda Ospedaliera Pisana e del Dipartimento di Oncologia dell’Università di Pisa, poi divenuto Dipartimento di Oncologia, dei Trapianti e delle Nuove Tecnologie in Medicina.

Il Prof. Piero Trivella

Nel Febbraio del 1996, nell’Aula Magna Storica del Palazzo della Sapienza, il Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Pisa, Prof. Luciano Modica, conferì al Prof. Trivella l'Ordine del Cherubino, massima onorificenza dell’Ateneo pisano, leggendo la seguente motivazione:

"Il Prof. Piero Trivella, nato nel 1920, ha compiuto i propri studi a Pisa laureandosi con lode in Medicina e Chirurgia nel 1945, con una tesi sulla "Prognosi dell'infarto del miocardio". Specializzato in Cardiologia e Reumatologia nell'Università di Firenze nel 1955. Libero docente in Semeiotica Medica nel 1960. E' autore di circa sessanta pubblicazioni. Assistente volontario all'Ospedale S. Chiara dal 1950, Assistente di ruolo dal 1953, Primario della Divisione di Pneumologia (Servizio di Fisiopatologia Respiratoria) dal 1967 al 1985. Con l'Università, dove era stato assistente volontario dal 1952-53 e Professore incaricato presso la Scuola di Specializzazione in Pneumologia, ha continuato, per tutti gli anni del suo primariato, un'assidua collaborazione, concretatasi tra l'altro nella relazione di oltre cinquanta tesi di laurea. E' stato molte volte, anche dopo il pensionamento, commissario per l'abilitazione a medico-chirurgo.Dal 1987 è Presidente del Comitato Oncologico Pisano, poi trasformato in Associazione Oncologica Pisana, e in tale veste ha svolto un'opera instancabile e lucida per la prevenzione e la cura dei tumori, avendo come obiettivo principale il formarsi di una coscienza e di una vigilanza sociale, sia attraverso la sensibilizzazione delle istituzioni pubbliche, sia attraverso l'educazione capillare alla salvaguardia della salute individuale, sia attraverso la crescita di una cultura della solidarietà. A questo proposito è soprattutto da segnalare l'organizzazione, attualmente allo studio, di un'assistenza domiciliare, fisica e psicologica, ai malati terminali. L'attività dell'Associazione, che oggi si trova in piena sintonia con la creazione, da parte dell'Università, del Dipartimento di Oncologia, è tuttavia solo l'aspetto più visibile dell'assidua opera del Prof. Trivella in un esercizio della scienza medica che si potrebbe chiamare umanistico non solo per la sua ricchezza culturale, ma per la rispondenza a un'idea globale dell'uomo e per un felice equilibrio tra competenza e partecipazione."

 

Vincitori 2016, Verona, 5 - 8- settembre

Claudia Contadini - Characterization of species-specific and tumor-related differences in p53 centrosomal localization and activities

Martina Magni - DBC1: a protein with multiple roles in DNA damage response and cancer cell growth

 

CLICCA QUI  per l'elenco storico dei vincitori